Pattiniamo l'Italia PPUG

Il programma itinerante del "PPUG Pattiniamo l'Italia" promuove iniziative amatoriali a rotelle per persone di ogni età e capacità, privilegiando passeggiate e raduni interregionali con i pattini che porta i pattini in giro per lo stivale in passeggiate ricche di partecipanti.

ppug Nato nel 2004 per iniziativa di quattro realtà locali, Pattiniamo l'Italia - Progetto PPUG è un movimento spontaneo, costituito da una trentina di associazioni e gruppi informali che praticano il pattinaggio inline, distribuite in molte regioni d'Italia.
Nato come "PPUG" (Piste Pattinabili User Group), nel 2014 assume il nome di "PATTINIAMO L'ITALIA , progetto PPUG", vista la crescita del movimento a livello nazionale, con il coinvolgimento di molti più gruppi del centro sud.

Pur essendo un movimento composto da gruppi di natura diversa, dagli amatoriali agli agonisti, le finalità sono essenzialmente:
- La diffusione dell'uso dei pattini anche come mezzo di trasporto ecologico
- La promozione del pattinaggio tra più persone possibile: grandi, piccoli, bravi e meno bravi.


Le iniziative proposte gratuitamente a pattinatori e ciclisti sono coordinate in un calendario comune.
Concretamente si tratta di "passeggiate" con intinerari che variano dai 15 ai 60km, su percorsi ciclabili o a bassa percorrenza veicolare, testati e presidiati dagli organizzatori. Le date e i luoghi vengono pubblicati:

sul sito http://www.pattininews.it
su facebook: pistepattinabili

Come funziona?

Fondamentalmente ogni anno, verso fine ottobre viene organizzato un meeting tra gli organizzatori dei vari eventi per stilare il calendario con le date e i luoghi.
I pattinatori partecipano assumendosi tutte le responsabilità , in quanto in Italia, secondo il Codice della Strada, è possibile pattinare solo su piste ciclabili.
Nelle "passeggiate" si procede con prudenza e attenzione nei confronti dei pedoni e ciclisti, usando protezioni e tutti i mezzi per segnalare la propria presenza.
In ogni manifestazione il gruppo promotore organizza uno staff di supporto per presidiare eventuali punti pericolosi, attraversamenti, suggerimenti, supporto ai pattinaitori meno esperti. Tutte le manifestazioni sono precedute da accurati sopralluoghi sui percorsi.